PER LA LIBERTA' DI ANTONIO FALDA Stampa
Scritto da Franco Cenobi   
Domenica 22 Febbraio 2015 18:51

C.I.A.R.

.::IL CLUB ITALIA AMATORI RUGBY::.

"In memoriis progressus"


Presenta

PER LA LIBERTA' IL rugby oltre le sbarre   di Antonio Falda  

 

Antonio Falda ,campano, trapiantato in Sardegna a Capoterra ,socio del Club Italia Amatori Rugby, attento osservatore del mondo del Rugby , è in libreria con diverse pubblicazioni di successo :"Il XV del Presidente", "Novelle ovali ,35 piccole storie di rugby e di vita", "Franco come il Rugby" il personaggio con il quale racconta del mondo del Rugby è Franco Ascantini. L' ultimo lavoro, da qualche giorno in libreria è:"Per la libertà, il rugby oltre le sbarre".in questo , come negli altri scritti, traspare sempre il mondo del rugby che lo affascina per tutte le caratteristiche peculiari di cui è portatore e che molto volte sono sconosciute a coloro che ci vivono dentro sia come giocatori che come organizzatori e appassionati. Antonio Falda ha fatto un "giretto" negli istituti di pena italiani e ha cercato di capire, riuscendoci molto bene , i problemi e i drammi di chi ,privato della libertà, ci vive ,ha verificato di persona le difficoltà che coloro che hanno portato il rugby in carcere hanno incontrato, e hanno verificato anche la gratificazione e i risultati che stanno avendo. Antonio Falda,il 20 e il 21 febbraio ,è passato da Prato dove ha presentato la Sua ultima opera ai soci del Panathlon e nella Club House del Gispi rugby Prato, storica società pratese di minirugby .In questa occasione abbiamo parlato anche del Club Italia Amatori Rugby , che unitamente al Ministero della Giustizia Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria e alla Federazione Italiana Rugby ,ha concesso il patrocinio per questa pubblicazione. Il libro si presenta di facile lettura ,avvincente, il lato umano è trattato con grande delicatezza , questo non guasta in un mondo sempre più asettico e egoista , mettendo in risalto il grande sforzo degli "educatori" allenatori ,tutti ex rugbisti , che dedicano il loro tempo per uno scopo doppiamente meritorio. Ovvio che ognuno di noi può interpretare quanto scritto e descritto secondo la propria sensibilità ma credo sempre in senso positivo e quindi il Libro è da leggere come è da seguire l'amico Antonio Falda .

Di seguito : la copertina del LIbro

                   Scambio de crest Ciar e del libro  tra Franco Cenobi  e Antonio Falda

 

 

 

FullSize




Ultimo aggiornamento Sabato 30 Maggio 2015 11:53