SANDRO DI SANTO deceduto 25/01/2016+ Stampa
Scritto da Administrator   
Martedì 24 Gennaio 2017 00:12

 

C.I.A.R.

.::IL CLUB ITALIA AMATORI RUGBY::.

"In memoriis progressus"


 

Nella mattinata di lunedì 25 gennaio 2017 all'età di 79 anni;è deceduto SANDRO DI SANTO .

SANDRO DI SANTO, chi non lo conosce , io credo di averlo sempre conosciuto ,quando c’era un problema; e la FIR era costituita da poche persone; Sandro era il Segretario , maniere spicce... ma in fondo non ricordo di aver ricevuto rifiuti o cose negative.Il rugby l’ha nel sangue; non solo perché aver ricoperto il ruolo di Segretario della Federazione ma perché è stato UN giocatore “un tallonatore”, ruolo nobile di persone dure e con la “testa dura”,altrimenti ditemi chi può entrare per primo in mischia e sopportare l’impatto con; l’avversario , io l’ho fatto; per tutta la mia vita di giocatore di rugby e così anche Sandro giocatore dal 1952 al 1972.Nel Suo palmares la partecipazione con la Nazionale azzurra a partite non solo come giocatore prima e poi anche come accompagnatore. Dopo la stagione agonistica in campo ha ricoperto vari ruoli e incarichi importanti -Presidente del Comitato regionale laziale ,- Segretario della Commissione tecnica.-Dal 1974 al 2001 è stato Segretario generale; della Federazione Italiana Rugby, a contatto con le Società italiane nel momento più importante per lo sviluppo del rugby italiano ,rugby italiano che si preparava al Grande ingresso nel “salotto buono” del rugby europeo e mondiale con il “sei nazioni” . Sandro di Santo ha fatto parte della commissione revisori dei conti FIRA , incarico di grande prestigio nel rugby europeo. Fare il Segretario alla FIR non era solo un impegno di organizzazione da svolgere in “ufficio”,Era anche l’ organizzatore delle partite internazionali e l’accompagnatore della Nazionale, tante le esperienze che ha accumulato in quel periodo che sono state oggetto di grandi ricordi importanti e irripetibili, questi ricordi hanno molto spesso deliziano i conviviali post riunioni di Consiglio del CIAR. Sandro ,da pensionato ha coltivato la sua vena artistica, ha creato sculture e altre opere ispirate anche al mondo del rugby , questo per riaffermare che il mondo del rugby è stata la Sua seconda pelle e che nel 2008 lo ha spinto a accettare la carica di Consigliere del Club Italia Amatori Rugby .

Al CIAR ha dato il Suo grande apporto ,sempre importante nell’organizzazione e nella conduzione , a volte anche con un taglio critico ma positivo, memore dei Suoi trascorsi di " onnipotente" Segretario FIR , ma sempre consigli ben accettati da tutti Consiglieri.

Le onorificenze ricevute dal CIAR:

-Targa Chiaserotti Una vita per il rugby

-Ovale d’Oro con FRonda per oltre 40 anni di ininterrotta attività a favore del rugby

-Medaglia d’oro al merito della FIRA

Caro Sandro la Tua esperienza e conoscenza del rugby nazionale è stata importantissima e apprezzatissima dal nostro club ,ti ringraziamo e Ti siamo infinitamente riconoscenti .

Grazie Sandro ci mancherai moltissimo

Franco Cenobi ;Presidente CIAR

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Aprile 2017 11:38